Rally Internazionale Storico della Costa Smeralda

rally-internazionale-storico-della-costa-smeralda

Dal 19 al 20 Ottobre per festeggiare al meglio i 40 anni dello storico Rally Costa Smeralda, gli appassionati rivedranno all’opera le stesse macchine, gli stessi piloti e le stesse prove speciali di allora. Un evento speciale che rievoca la prima edizione del 1978, 40 anni dopo ritorna in scena il rally storico aperto alle auto costruite dalle origini fino al 1990.

La base operativa della gara sarà a Porto Cervo ed in totale sono 10 i crono in programma che compongono il percorso di questo 1° Rally Internazionale Storico Costa Smeralda di questa manifestazione. Un evento storico, in tutti i sensi, che costituisce una celebrazione sportiva della gara smeraldina nel quarantesimo anno dalla prima edizione dell’evento motoristico. Importante evento sportivo dal grande richiamo turistico. Le gare si svolgeranno dal venerdì pomeriggio al sabato sera. Domenica mattina ci sarà la premiazione.

Il Molo Vecchio di Porto Cervo ospiterà il villaggio sportivo, dove si trasferiranno gli equipaggi partecipanti al Rally delle auto storiche, e saranno operativi stand che ospiteranno i Comuni del Consorzio delle Pro Loco della Gallura, ciascuno dei quali presenterà un piatto tipico della tradizione culinaria del territorio, raccontando la propria storia e la preparazione della pietanza: Golfo Aranci, Monti, Arzachena, Berchidda, Tempio, Sant’Antonio di Gallura, Loiri – Porto San Paolo, e Telti.

Grande protagonista di questo evento sarà anche il brand internazionale Mirtò, che con la partecipazione del Consorzio di tutela del Vermentino di Gallura, ha allestito un padiglione che ospiterà i cuochi che cucineranno i migliori piatti della tradizione gallurese, con stand dedicati all’esposizione di tutti i tipi di mirto provenienti dal territorio

Verrà anche lanciato un progetto per la costruzione di una ippovia in Gallura che ha lo scopo di promuovere percorsi legati alla cultura del cavallo (altro vanto della tradizione sarda); tracciati da fare in sella andando a scoprire tradizioni e itinerari enogastronomici sempre affascinanti.

L’obiettivo resta la destagionalizzazione, portare dunque turisti dall’Italia e da altre parti della Sardegna con il richiamo dell’evento sportivo, proponendo loro i piatti tipici della nostra tradizione

Gli enti impegnati in questo progetto, quali; Automobile Club Sassari, Regione Sardegna, Aci Storico, Automobile Club d’Italia, Consorzio Costa Smeralda, Marriott (società gestione alberghi Costa Smeralda per Qatar Holding), Comune di Arzachena, Comune di Palau, Luogosanto, Santa Teresa Gallura, Aglientu, Aggius e Tempio Pausania, sono i promotori di questo importante evento che metteranno sotto i riflettori le eccellenze di Sardegna e anche in questa occasione renderanno la Gallura, terra della Costa Smeralda, regina del turismo attraverso la valorizzazione delle tradizioni dell’enogastronomia, dell’artigianato, della musica e dello sport.

DETTAGLI

This post is also available in: Inglese