The Nature Art Gallery – A Christmas Expo

the-nature-art-gallery-a-christmas-expo

The Glittering Branches Of The Christmas Tree Nell’arte Contemporanea

 

Sabrina La Leggia

“ Soltanto grazie all’arte, anziché vedere un solo mondo,
il nostro, lo vediamo moltiplicarsi, e quanti più sono gli artisti originali,
tanti più mondi abbiamo a disposizione,
diversi gli uni dagli altri più di quelli che girano nell’infinito…”
Marcel Proust, Alla ricerca del tempo perduto.
Il tempo ritrovato, 1927

C’è un forte e importante legame tra Immobilsarda e l’arte contemporanea: l’amore per la bellezza, unite alla filosofia del rispetto per la natura e l’ambiente, per costruire anche attraverso l’arte e l’architettura una nuova etica del vivere nella qualità.

Per Immobilsarda la volontà di unire queste due sinergie rappresenta un preciso modello di valorizzazione culturale e naturalistica.

Perché dopo il Luxury Real Estate, Immobilsarda decide di creare anche una galleria d’arte contemporanea nel cuore di Milano?

“Perché per me il rapporto tra ambiente, natura, architettura e arte oggi è sempre più stretto e variegato, ed è al centro del fascino e del lifestyle italiano.

I nostri Real Estate in Sardegna esistono in funzione del luogo e interagiscono con il clima, l’ambiente e la cultura che li circondano. Il lusso oggi è un concetto che abbraccia molti aspetti della quotidianità, e i clienti di Immobilsarda sono interessati all’eccellenza in tutte le sua manifestazioni.

Si sta ridisegnando la mappa del lusso, italiano e internazionale, e il consumatore chiede sempre di più di vivere esperienze complete, opere d’arte d’architettura insieme alla natura. Questa galleria vuole mettere in contatto l’arte con l’architettura e il design, tra ecologia, emozione e versatilità”. Spiega il Dott. Giancarlo Bracco, amante dell’arte e fondatore di Immobilsarda.

L’idea nasce dal forte legame di Immobilsarda con la Sardegna: una nuova galleria, The Nature Art Gallery, ospitata all’interno dei suoi uffici, che vuole offrire un punto d’incontro con una formula nuova, con uno spazio dedicato all’arte contemporanea.

Attraverso l’arte, la prestigiosa sede milanese di Immobilsarda, propone una sua nuova funzione: diventa uno spazio installativo e performativo dove le opere lasciano la parete per sconfinare nella musica, nell’architettura e nel design.

Tutto è proiettato in avanti, ed è da qui che parte Giancarlo Bracco, convinto che si debba cogliere quel senso d’innovazione che permea il Real Estate. Dopo avere fatto tappa a Portorotondo e a Porto Cervo con la sua prima mostra l’elemento acqua nell’arte e nell’arcitettura, Arte in Porto, virtual gallery creata da Julio César Ayllón e Sabrina La Leggia, presenta per l’inaugurazione della galleria The Nature Art Gallery, una grande mostra collettiva.

 

La mostra raccoglie le diverse percezioni e significati dell’albero e del Natale nella nostra vita, mettendole in relazione e ricercando cosi un nuovo linguaggio.

In esposizione le opere di Pablo Pinxit, Eliane Aerts, Claus Joans, Antonio La Rosa, Alessandro Lobino, Adolfo Maciocco, Fabio Pietrantonio, Chelita Riojas Zuckermann, Roberto Tadini.

Diverse e soggettive le interpretazioni dei nove artisti che hanno creato un site specific per l’inaugurazione della galleria.

Con la loro straordinaria versatilità hanno inventato un mondo incantato e attraverso accostamenti e contrasti di pittura, scultura e fotografia astratte e figurative, simultaneamente vediamo alberi pop, materici, luminosi. Immobilsarda con la sua galleria The Nature Art Gallery vuole avviare un dialogo a livello internazionale anche attraverso l’arte, con mostre di pittura, fotografia, proiezione di documentari e videoinstallazioni.

La nuova galleria, con le sue future mostre, si propone di creare anche maggiore consapevolezza sul significato della sostenibilità ambientale nelle sue diverse forme e avviare cosi una ricerca costante.

Non a caso Immobilsarda è diventata anche sponsor del Progetto Mondiale One Ocean Forum dello YCCS sulla sostenibilità ambientale.

Nelle prossime mostre il filo conduttore sarà la ricerca di una visione della natura come dialogo fra l’umano e l’ambiente, e per quanto questi lavori ci parleranno di una natura minacciata, il messaggio sarà pieno di ottimismo, perché la natura si rigenera e sopravvive all’uomo, sempre.

 

This post is also available in: Inglese