Gallura-Costa Smeralda, la meta più scelta per le seconde case di italiani e stranieri

Da sempre tra le destinazioni più ambite nel Mediterraneo, la Sardegna si posiziona anche in questo periodo come una delle principali destinazioni turistiche grazie ai suoi ampi spazi, alla bassa densità di popolazione, alla superiore qualità della vita, al suo habitat incontaminato e alla bellezza naturale senza tempo che la caratterizza.

La Sardegna, in primis la Gallura – Costa Smeralda, si conferma anche in un periodo di emergenza sanitaria, come la meta preferita per l’acquisto di una seconda casa da parte di italiani e stranieri.

La Nuova Sardegna citando uno Studio per il Sole24Ore in collaborazione con l’Istituto Scenari Immobiliari, riporta che il mercato delle case vacanza, nonostante le sofferenze delle strutture recettive causa lock down e restrizioni nel periodo estivo, sta tenendo bene e la domanda sia da parte di italiani che di stranieri conferma la Sardegna come uno dei mercati immobiliari preferiti dagli investitori.

Mercato immobiliare che premia la Gallura con un 40% delle vendite e la Costa Smeralda in particolate, con Porto Cervo e Porto Rotondo ai vertici, che anche nella classifica tra le località turistiche italiane più ricercate occupano rispettivamente il quarto e il sesto posto, come nel 2019.

Le circostanze intercorse durante il primo semestre 2020, d’altronde hanno spinto anche la Travel Industry verso nuove tipologie di turismo, sempre più personalizzate, esclusive, sostenibili e protette, preferendo l’affitto di appartamenti e ville, piuttosto che soluzioni alberghiere più classiche.

La Gallura pertanto si conferma nel mercato immobiliare delle seconde case come la punta di diamante del Mediterraneo, i fatti e i numeri della domanda a tutti i livelli lo dimostrano.

Una domanda che negli ultimi anni si è profondamente trasformata di pari passo con un cambiamento globale e generazionale: il trend di clienti che richiedono immobili per risiedervi non solo nel periodo estivo ma anche per lunghe permanenze fuori stagione o per il retirement, o come investimento per i figli o per il futuro è in forte crescita e in questo momento ancora più tangibile.

La sempre più crescente richiesta di ville pieds dans l’eau in Costa Smeralda, ma anche villette o appartamenti sul mare in Gallura o di Stazzi nell’entroterra, dimostra quanto sia forte e radicato a tutti i livelli questo desiderio e questa ricerca di benessere, di sicurezza, di salute, di mental wellness, di contatto con una natura incontaminata e, non ultima, di qualità di vita superiore.

Fonti:

La Nuova Sardegna

https://www.lanuovasardegna.it/olbia/cronaca/2020/10/27/news/maxi-ville-per-le-vacanze-gallura-a-prova-di-covid-1.39470619

This post is also available in: Inglese